Chi siamo

M.E.A. CULPA


Milena Di Fede

Voce

Milena di Fede, nasce come cantante solo nei primi anni 2000, quando mossa da una grande passione e curiosità si propone con un semplice annuncio aperto ai gruppi della zona in cerca di una voce femminile. Con grande stupore l'appello viene accolto dai "LAVORI IN KORSO" gruppo di Buccinasco nato dal genio di giovanissimi musicisti con grande talento e con l'aspirazione di proporre i loro brani inediti. La sua voce li ha colti di sorpresa tanto da proporle di diventare subito membro del gruppo, esperienza che durerà poco più di un anno, ma che ha scatenato ancora di più la voglia di mettersi alla prova. L'autodidatta Milena, bisognosa di respirare musica, si circonda di amici e musicisti che le regalano tutti i mezzi e i consigli possibili per coltivare questa passione. Cultrice di musica Italiana e non, affina le proprie capacità sulla scia delle grandi voci femminili nazionali e internazionali, prestando particolare attenzione alle potenzialità vocali e alla presenza sul palco, ed è proprio il fascino verso il palco che la porta a proporsi come vocal coach e come presentatrice ai concorsi canori ed eventi organizzati nella provincia di Milano, oltre che come vocalist in progetti musicali stagionali. Nel 2008 entra come corista e voce solita nei "Blue Road Band" scoprendo la faccia Blues della musica, nel 2011 diventa Voce Solista della Band "Dirty Business" cantando tutte le hit della musica Dance 70' 80' 90'. E' lì che conosce il bassista Mauro Galbersanini conoscenza che la porterà a far parte, prima della big band "Heart and Soul" dove si misura con i più bei brani Soul degli ultimi anni per poi finalmente essere co-autrice di un progetto musicale dove esprimere tutto il suo potenziale, riversando l'istinto "Soul", il mito della musica Dance e la libertà del Rock. Così nel 2015 nascono i M.E.A. Culpa, gruppo musicale dove Milena è la voce solita.

Mauro Galbersanini

Basso

Mauro Galbersanini, attuale bassista dei "M.E.A. Culpa" a soli 15 anni muove i suoi passi o meglio dire tocca con mano come primo strumento la chitarra, con l'ambizione di entrare a far parte della Band del fratello maggiore (batterista). Ben presto capisce che la passione per la musica è più forte del semplice senso di aggregazione, abbandona la chitarra interessandosi ad altri strumenti musicali ad esempio il violino, ma il portamento per la ritmica farà si che il "basso" sarà lo strumento con il quale continuerà il suo viaggio musicale. Studia lo strumento da Fabio Maggioni e partecipa a clinic con Marcus Miller e Saturnino. Vanta negli anni appartenenza a gruppi dei più svariati generi musicali (dal Blues dei Duridorecchio al Soul degli Heart and Soul il Jazz con i Soleluna, Pop Rock con gli Hot Stuff e Fabio Marchei trio, gli inediti con Animagroove e Eeko) spinto sempre dalla curiosità di imparare quanto più possibile per arrivare ad esprimersi con tutta la sua personalità. Nel suo curriculum si trovano progetti musicali con artisti apprezzati e riconosciuti nel panorama della musica leggera Italiana, entra nei Cancelli della memoria, band di Gianfranco D'Adda (batterista di F. Battiato), Mario dalla Stella (chitarrista di F. Battiato e di Vangelis), Paolo Botta (tastierista di Yugen e Not a good Sign) e collabora in produzioni di Massimo Vecchi (bassista dei Nomadi) con Idgie mc. Nel 2010 è membro di un gruppo Dance anni 70', 80', 90' i "Dirty Business" dove conosce Milena di Fede voce di allora dei "Dirty Business" e attuale dei M.E.A. Culpa, e nello stesso anno intraprende la "dura strada del Rock" conoscendo i F.E.A.R. gruppo Hard Rock della zona di Saronno con la quale crea un sodalizio durato 5 anni. Nel 2015 i F.E.A.R. con l'ingresso della voce femminile di Milena di Fede diventano M.E.A. Culpa, progetto attuale dove la fusione di diverse influenze musicali portate da tutti i membri del gruppo, mette in pratica tutta la sua esperienza e la sua passione.

Marco Gornati

Chitarra

Classse 1972, chitarrista autodidatta, si avvicina alla chitarra folgorato dal lirismo dei soli di Randy Rhoads. Dopo le prime lezioni private decide di continuare lo studio dello strumento in maniera autonoma, interessandosi a svariati generi musicali, creandosi così uno stile e un sound personale. Ha collaborato in diversi progetti, variando da brani inediti alle cover band. Attualmente chitarrista a tempo pieno dei M.E.A. Culpa. Utilizza chitarre Manne, Ibanez, LTD, Ovation, Yamaha. Amplificatori Marshall, Brunetti, Hughes & Kettner. Effetti MXR, Boss, Morley.

Emanuel Angaroni

Tastiere

Emanuel Angaroni, tastierista dei M.E.A. Culpa inizia gli studi di pianoforte all'età di 14 anni presso la sezione Saronnese della Gioventù Musicale D'Italia, sentendo da subito che il pianoforte sarebbe stato per sempre il suo "Faro nella Tempesta". Successivamente, perfeziona gli studi di pianoforte e organo Hammond con il maestro Alessandro Ponti. Oltre al pianoforte, completa il suo Set Up live con le "tastiere", alias sintetizzatori/campionatori, tra gli strumenti più camaleontici del Rock, capaci di adattarsi a diversi stili musicali e sonorità. La prima Band in cui inizia a suonare a 15 anni sono gli "Hamnesya", progetto interamente dedicato alla creazione di pezzi inediti. Negli anni successivi sono molte le band di cui fa parte, per citarne alcune: I Briganti (pezzi inediti e cover), Retrobottega (pezzi inediti), Fatamalata (pezzi inediti). Nel 1991 incide le parti di pianoforte e tastiera nell'album di esordio degli Psycho Damage - gruppo Metal Saronnese. Nel 2001 inizia una nuova avventura con gli ZeroDestino (cover), nella formazione erano presenti alla batteria Alberto De Zan e alla chitarra Marco Gornati, attuali membri dei M.E.A. Culpa. Nel corso degli anni il progetto ZeroDestino si è trasformato più volte sia nei contenuti, generi musicali e nelle formazioni. Mutando anche di nome in: Codice da Vinci, OverLoad ed infine F.E.A.R. con l'arrivo dell'attuale bassista dei M.E.A. Culpa Mauro Galbersanini. Nel 2015 i F.E.A.R. con l'ingresso della voce di Milena di Fede divengono i M.E.A. Culpa, Cover Band atipica, dove il "Pop incontra il Rock" con risultati sonori sorprendenti.

Alberto De Zan

Batteria

Alberto De Zan, batterista, con il ritmo nel sangue, segue le orme del fratello maggiore e giovanissimo folgorato dagli Iron Maiden e dai mitici Deep Purple con il loro Ian Paice alla batteria, bacchette alla mano intraprende il percorso da autodidatta. Dall'86 al '90, la sua prima esperienza in una band i "Quite Life" dove sperimenta Heavy Metal, passando poi al Funky - Rock Italiano con la "Tribù" e i "Retrobottega". Nel 2001 è nel gruppo "Overload" dove ritrova il suo istinto Hard Rock, avendo la possibilità di suonare in chiave cover i successi dei miti che stima fin dalla giovinezza. Per Alberto quell'esperienza segna anche il sodalizio artistico con Emanuel Angaroni e Marco Gornati - tastierista e chitarrista - unione che li porterà a formare un nuovo gruppo musicale i "F.E.A.R." alla quale aggiungono una voce maschile e Mauro Galbersanini al basso, che completa il loro desiderio di una band puramente Dura, Rock. L'alchimia tra Alberto e Mauro alla parte ritmica e la fantasia e il gusto di Marco ed Emanuel, alla linea melodica, portano i quattro ad una scelta fuori dai loro schemi, introducendo una voce femminile, Milena di Fede, che contribuirà a spostare l'asse musicale su un progetto sempre in evoluzione e con un carattere distintivo netto. Nel 2015 nascono così i M.E.A. Culpa, gruppo per il quale Alberto dedica passione e regala tutta la sua esperienza creando un cuore pulsante di grande impatto.